Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.animalblog.it/home/libraries/cms/application/cms.php on line 471
gatto - Animal Blog
Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Continuando la navigazione o chiudendo questo banner, presti il consenso al loro utilizzo.
  • Home

gatto - Animal Blog

Il gatto è un carnivoro “stretto”, passa gran parte della sua giornata a cacciare e le sue prede sono rappresentate da piccoli roditori, uccellini, lucertole o alti piccoli rettili e anche insetti.

Le ridotte dimensioni delle sue prede lo obbligano a fare pasti frequenti e non un pasto unico abbondante e, quindi, come già detto, a dedicare gran parte del suo tempo alla predazione.

Così che è facile capire come sia importante lasciare al gatto che vive con noi, chiuso tra le mura della nostra casa, una ciotola sempre piena di cibo per tenerlo tranquillo ed evitare che si metta, ad esempio, a predare le nostre caviglie.

C’è un posto in Paradiso chiamato Ponte dell’Arcobaleno.

Quando muore una bestiola che è stata particolarmente cara a qualcuno, questa bestiola va al ponte dell’arcobaleno.

Ci sono prati e colline per tutti i nostri amici tanto speciali così che possano correre e giocare insieme.

C’è tanto cibo, acque e sole, ed essi sono al caldo e stanno bene.

Una patologia dell’utero della cagna e della gatta molto frequente e che mette in serio pericolo la vita di chi ne è affetto se non si interviene e in tempo e in modo adeguato è la piometra (pus all’interno dell’utero).

Si tratta di un’infezione batterica, che si manifesta dopo qualche tempo dal calore sotto forma di pus spesso misto a sangue che invade il lume delle corna uterine dilatandole, a volte , a tal punto da far pensare a chi osserva l’addome della cagna o della gatta ad una gravidanza.

Aveva chiesto un appuntamento per una consulenza, la feci accomodare e le chiesi quale fosse il problema.

Sospirò e mi disse “ sono incinta”.

Interdetto le chiesi  “e io che c’entro” sorrise e mi spiegò che aveva un cane che amava moltissimo, e del quale, però, si doveva disfare perché glielo aveva imposto la suocera per via della toxoplasmosi, mentre due grosse lacrime le rigavano le guance.

NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter.

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03.

© 2017 ANIMAL BLOG