Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.animalblog.it/home/libraries/cms/application/cms.php on line 471
Vorrei un cane - Animal Blog
Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Continuando la navigazione o chiudendo questo banner, presti il consenso al loro utilizzo.

Vorrei un cane

vorrei_un_cane.jpg

Un desiderio, questo, che buona parte di noi ha avuto, almeno una volta, e che trova le sue radici in quel legame profondo che da migliaia di anni si è andato sempre più rafforzando tra l’uomo e il cane. Ma proprio in nome di questo rapporto così antico che ha dato tanto anni esseri umani, per possedere un cane non basta desiderarlo, ma bisogna conoscerlo. Accade di sentire taluno dire che, si avrebbe piacere di possedere un cane, ma deve, a malincuore, rinunciarci perché ha poco spazio, o tal altro dire che avendo un bel giardino è nelle condizioni di possedere un cane.

Il benessere di un cane non si misura in metri quadrati; e chi prende un cane perché ha un bel giardino o non vuole avere più quel bel giardino, o non sa niente dell’animale che si accinge ad acquistare o adottare. Purtroppo sempre più spesso sono queste riflessioni per nulla aderenti alla realtà che influenzano la scelta di avere o no un cane o, comunque, un animale da compagnia in casa. Poco male quando il ragionamento sbagliato porta a non avere un cane, si riduce ad un’immotivata privazione, ma sono problemi seri quando, invece, al ragionamento sbagliato segue la decisione di possedere un cane: vedi il tizio che prende il cane perchè ha un bel giardino e poi si ritrova con un pezzo di terreno pieno di buche e di piante divelte.

In conclusione prima di pensare di volere un cane bisognerebbe conoscerne, magari a grandi linee, l’anatomia e la fisiologia e, in modo più approfondito, l’etologia.

  • La conoscenza dell’anatomia consiglierebbe, ad esempio, molti proprietari, tanti purtroppo, a non sollevare i loro cuccioli tirandoli su per le zampe anteriori, così come si fa con i bambini. I cani, a differenza degli esseri umani, sono privi di clavicole, pertanto sollevare un cucciolo tirandolo per le zampe anteriori, potrebbe causargli sicuramente dolore ma, anche seri traumi muscolari.
  • La conoscenza della fisiologia, ad esempio, farebbe si che molti proprietari evitassero di lasciare per lungo tempo e al sole i propri cani dentro la macchina. I muscoli dei cani sono intensamente irrorati di sangue, sono infatti molto rossi e molto caldi, e, quindi, il cane è molto soggetto ai colpi di calore.
  • La conoscenza dell’etologia, ad esempio, ci metterebbe nelle condizioni di comprendere i segnali che ci mandano i nostri cani e, quindi, di comunicare con loro. Un cane che sbadiglia non sempre ha sonno o è annoiato, o ha fame, può, invece, essere stressato. Lo stress è sofferenza nasce dal fastidio deprime o irrita e l’irritazione può sfociare nell’aggressione.

Quando si è a conoscenza delle basilari nozioni di anatomia, fisiologia ed etologia alla sì che si può maturare il pensiero di volere un cane. Maturato questo pensiero bisogna riflettere su alcuni aspetti del rapporto uomo cane e in particolare pensare che il cane resterà con te per tutta la vita, VACANZE COMPRESE! “Un cane è per sempre” così recita una poesia di un anonimo autore e così deve essere, e non è banale sottolineare “vacanze comprese”. Se si avesse, infatti, tale consapevolezza quanti abbandoni si eviterebbero.

Tenere un cane è una responsabilità e tutta la tua famiglia deve desiderarlo come te, se qualcuno della famiglia non gradisce avere per casa un cane si verrebbero a creare seri problemi di convivenza: il cane non è un giocattolo. Spesso un cucciolo viene acquistato per farne regalo ad un bambino il quale, magari nei primi giorni, sarà tutto preso da questa presenza, come accade per un giocattolo, fino a quando non sarà attirato da nuovi interessi che lo porteranno ad occuparsi d’altro. Ma un cane non può essere riposto in uno sgabuzzino ad impolverarsi in attesa che qualcuno riprovi interesse per lui. il cane richiede tempo, attenzione e cure. Un cane deve essere portato spesso fuori perché ha bisogno di movimento e devo sporcare, deve essere curato, accudito, alimentato e capito. Il cane deve essere educato a convivere con noi e con gli altri.

Tags: cane

NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato. Iscriviti alla nostra newsletter.

Iscrivendoti autorizzi il trattamento dei dati personali ai sensi del D. lgs. 196/03.

© 2017 ANIMAL BLOG